BRC Gas Equipment
app store google play
it fr en es
Area riservata

 

» Storia


 

Storia BRC

LA STORIA

BRC nasce a Cherasco, alla fine degli anni ’60, come rivenditore locale di impianti a gas. Romano Bogetti, proprietario di BRC, alla fine degli anni ’70 decide di avviare la produzione di multivalvole, un componente tanto importante quanto difficile da reperire sul mercato.

Stringe quindi un accordo con Mariano e Pier Antonio Costamagna, proprietari della M.T.M., una piccola officina fondata a Cherasco nel 1977: nasce ufficialmente il marchio BRC.

La produzione si estende progressivamente ad altre componenti e conquista sempre più quote di mercato: negli anni ’80 inizia la produzione della gamma completa di componenti GPL e metano e nel 1991 BRC commercializza il suo primo sistema elettronico di controllo della carburazione.

Nel 1992 i fratelli Costamagna acquisiscono BRC e danno vita alla M.T.M. – BRC Gas Equipment.

Nel 1996 BRC Gas Equipment immette sul mercato il primo sistema italiano di iniezione gassosa di GPL e metano.

Nel 2001, con l’acquisizione della MTE, BRC Gas Equipment diventa il primo marchio in Italia ad aver integrato in azienda tutte le competenze necessarie per l’ideazione, lo sviluppo e la produzione del prodotto.

Nel 2002 inizia l’avventura oltreoceano dando vita alla WMTM: inizialmente nata dalla joint venture con la White Martins, nel 2008 viene completamente acquisita da BRC che ne diventa così unico proprietario.

Nel 2005 BRC inizia la produzione dei compressori metano con il marchio BRC Compressors, tutto il progetto viene ideato e sviluppato internamente dal centro Ricerca & Sviluppo.

Il 2006 è l’anno della grande svolta: BRC Gas Equipment e la statunitense Impco, leader mondiale nelle applicazioni industriali dei carburanti gassosi, creano insieme il più grande polo produttivo mondiale nel settore dei carburanti ecologici:la Fuel System Solutions, holding quotata al Nasdaq. La società si afferma così quale marchio di riferimento nel panorama internazionale.

Nel 2007 viene avviato il progetto BRC Gas Service volto a creare una rete di officine “a marchio BRC”, per offrire sempre maggiori garanzie sia ai consumatori finali che agli installatori.

Nel 2008, sulla scia del successo degli incentivi statali per le trasformazioni a gas, BRC consolida ulteriormente la propria presenza in Italia e all’estero aprendo in pochi mesi nuovi stabilimenti per l’installazione in primo impianto nei pressi di Livorno e a Błonie, Polonia.

Nel 2009 BRC acquisisce la società argentina Tomasetto Achille, che sotto il rinnovato brand commerciale TAingloberà nel 2010 l’attività di BRC Argentina permettendo l’ulteriore rafforzamento della presenza del gruppo sul mercato sudamericano ed il consolidamento del ruolo di  leader nel mercato internazionale nell'utilizzo dei carburanti GPL e Metano.

Sempre nel 2009 BRC viene acquisita la canadese Fuel Maker, produttrice di compressori di metano domestici di varie portate e dimensioni; in seguito a tale acquisizione, nasce il nuovo marchio BRC FuelMaker, la business unit dedicata ai sistemi di rifornimento di metano per uso domestico e aziendale.

Nel 2011 passa a BRC anche il ramo automotive di GFI Control Systems, società della statunitense Impco, il cui ramo industriale resta invece americano. La produzione ed il magazzino, prima dislocati tra l’Italia e l’Olanda, vengono interamente trasferiti nella sede di Cherasco.

Ancora, nel 2011 nasce il nuovo marchio BRC Electronic Division. BRC integra completamente la MTE, azienda del gruppo situata a Cavallermaggiore e produttrice di tutti i componenti elettronici necessari all’attività principale BRC, trasferendone la sede e la produzione a Cherasco, in un nuovo stabilimento ufficialmente inaugurato nel febbraio 2012.

All’inizio del 2012 BRC acquista lo storico marchio CUBOGAS dalla Dresser Wayne, società del gruppo General Electric. La divisione aziendale è specializzata nella produzione e distribuzione di compressori e stazioni di rifornimento Metano; si amplia così ulteriormente la gamma di soluzioni offerta dalla MTM CNG refueling division.

Nel 2015 infine il ramo indiano Rohan BRC gas equipment inaugura nei pressi di Ahmedabad un sito produttivo di 6000 m2 completamente nuovo che occupa circa 60 dipendenti e dalle cui 3 linee produttive nascono i principali componenti per sistemi di conversione metano. Tutto il progetto, dallo sviluppo alla realizzazione delle linee e dei sistemi informativi di gestione, viene seguito anche sul posto direttamente dagli ingegneri della sede italiana.


BRC IN ITALIA E NEL MONDO

BRC Gas Equipment è un marchio di proprietà di M.T.M. s.r.l., una società italiana leader nella produzione e commercializzazione di componenti ed impianti a gas metano e GPL per autotrazione.

Con una presenza consolidata in tutto il mondo tramite distributori esclusivi in oltre 70 paesi, un fatturato 2015 pari a circa 100 milioni di euroe oltre 1.000tra collaboratori e dipendenti, BRC Gas Equipment detiene in Italia una quota di mercato del 24% per gli impianti GPL e del 23% per gli impianti a metano.

Conosciuta soprattutto per la produzione di kit di trasformazione a gas metano e GPL (500.000 all’anno), negli anni BRC ha allargato la propria offerta con nuovi business: compressori metano per uso domestico, aziendale e stazioni di rifornimento con i marchi BRC Compressors, BRC FuelMaker e Cubogas, componenti e sistemi elettronici marchiati BRC Electronic Division, ricambistica auto per la manutenzione ordinaria dell’auto con il marchio BRC Car Service. BRC è entrata inoltre nel campo delle corse con il BRC Racing Team, nato con l’intento di sviluppare nuove tecnologie applicabili anche nel quotidiano e di dimostrare al pubblico la resistenza e l’affidabilità dei componenti.

Attività di grande peso è rimasta sempre la conversione delle auto, eseguita in serie in diversi centri di installazione dai quali sono uscite negli anni vetture bi-fuel per conto dei principali marchi automobilistici: Chevrolet, Citroen, Ford, Great Wall, Honda, Hyundai, Kia, Mitsubishi, Nissan, Peugeot, Piaggio, Subaru, Suzuki, Volvo.

BRC collabora inoltre da tempo in diversi paesi del mondo con Chevrolet, Daimler, Ford, Great Wall, Honda, Hyundai, Kia, MAN, Maruti-Suzuki, Mitsubishi, Nissan, Gruppo PSA, Subaru, Suzuki, Volkswagen.

Forza trainante di BRC Gas Equipment è sempre stata la divisione Ricerca & Sviluppo. E’ grazie ad essa che i prodotti BRC possono vantare eccellenza nelle prestazioni e basso impatto ambientale, così come è grazie ad essa che BRC ha dato vita al primo sistema italiano di iniezione gassosa di GPL e metano e al primo sistema di iniezione gassosa di GPL per auto ad alimentazione diretta di benzina.

La presenza capillare sul territorio è uno degli elementi che hanno fatto di BRC Gas Equipment un marchio di riferimento in Italia e all’estero grazie ad una fitta rete di concessionarie ed officine, che permette di garantire al consumatore finale un’assistenza immediata, costante ed altamente qualificata.

Con il progetto BRC Gas Service, a cui aderiscono più di 500 officine specializzate, l’offerta al cliente è ulteriormente migliorata da una vasta gamma di servizi tecnici e commerciali aggiuntivi.

Inoltre, già da molti anni, BRC Gas Equipment organizza periodicamente corsi di formazione e aggiornamento tecnico rivolti alle officine installatrici.

Da poco tempo la presenza sul territorio si è consolidata ancora di più con la nascita della rete BRC Car Service, che conta già 250 officine specializzate nel settore della ricambistica e manutenzione auto.

A Cherasco (CN) hanno sede gli storici stabilimenti che contano circa 600 dipendenti ed una superficie coperta di oltre 50.000 m2 distribuita tra 9 aree produttive.


BRC GAS EQUIPMENT IN NUMERI

BRC è presente in oltre 70 paesi.

In Italia ha una quota di mercato di circa il 24% per gli impianti GPL e di oltre il 23% per gli impianti a metano.

Tra dipendenti e collaboratori impiega in tutto il mondo circa 1.000 persone.

Gli stabilimenti storici di Cherasco contano circa 600 dipendenti ed hanno una superficie coperta di oltre 50.000 m2 attualmente distribuita tra 9 aree produttive.

Il fatturato 2015 è stato di circa 100 milioni di Euro.

Produce 500.000 kit di trasformazione metano e GPL all’anno.

5 sono le linee di montaggio nei centri di installazione DOEM dove vengono prodotte in serie vetture bi-fuel per conto delle più importanti case automobilistiche.

1 Centro di Ricerca & Sviluppo che verifica la compatibilità tra impianti e veicoli.

Il 10% della propria forza lavoro è impiegato in Ricerca & Sviluppo.

In Italia, ad oggi, più di 500 officine fanno parte della rete BRC Gas Service, mentre 250 officine aderiscono alla rete BRC Car Service.

È il primo produttore in Italia ad integrare in azienda tutte le competenze necessarie alla concezione e allo sviluppo del prodotto.


LA FILOSOFIA PRODUTTIVA E LE TECNOLOGIE BRC

Alla base del successo di BRC Gas Equipment c’è stata la precisa scelta strategica – primo marchio nel settore ad agire in questa direzione – che ha portato all’integrazione in azienda delle competenze necessarie alla concezione e alla produzione della totalità dei componenti per la conversione a GPL e metano quali, in particolare, i commutatori e le centraline elettroniche di gestione della carburazione.

Per BRC Gas Equipment è sempre stata fondamentale la divisione Ricerca & Sviluppo che, fra tecnici e ingegneri, costituisce circa il 10% della forza lavoro ed è suddivisa nei comparti di meccanica ed elettronica. Essi studiano quotidianamente nuovi sistemi per ottenere migliori performance e garantire un sempre maggiore rispetto dell’ambiente operando nelle aree di progettazione e prototipazione meccanica ed elettronica, studio delle linee produttive, industrializzazione della produzione e ingegnerizzazione dei processi produttivi e assistenza tecnica.

A riprova dell’importanza data alla ricerca, nel 2011 viene inaugurato su una superficie di 4.000 metri quadrati il BRC R&D Center, il nuovissimo centro di ricerca nel quale sono confluiti gli strumenti di lavoro innovativi utilizzati da sempre, come il sistema di disegno CAD-3D di ultima generazione, i laboratori per prove statiche e dinamiche, le varie tipologie di banchi prova vettura e banchi prova emissioni equipaggiati di sistema di analisi modale, ed ai quali si sono aggiunte le più sofisticate attrezzature e tecnologie del momento giunte da Giappone, Germania e Italia:

Anche nel nuovo stabilimento che dal 2012 ospita su 6.000 mq BRC Electronic Division l’investimento tecnologico è stato importante: l’azienda è dotata infatti delle più sofisticate attrezzature in tecnologia SMT convenzionale THT/PTH, di moderne linee di assemblaggio automatiche e linee di test ICT/FCT, per assicurare anche in questo campo i migliori risultati possibili.

La ricerca è un campo in continuo sviluppo, ed è così che nel 2010 BRC decide di affrontare una nuova sfida creando un’area di ricerca specifica dedicata allo studio su pista di nuove tecnologie, il BRC Racing Team: una vera e propria struttura interna composta da tecnici e piloti professionisti, con l’obiettivo di ricercare nuove tecnologie applicabili su veicoli di uso quotidiano, dimostrare l’equivalenza prestazionale tra alimentazione a gas e benzina, e dimostrare la resistenza dei componenti utilizzati normalmente nei sistemi a gas anche alle esasperate condizione di stress e affaticamento tipiche delle competizioni sportive.

Gli obiettivi vengono centrati in pieno. Il Team segna debutti importanti nel mondo delle corse ottenendo ottimi risultati in vari campionati di settore con una Nissan 350Z GT, 3.500 cc, 6 cilindri, 350 hp, GPL monofuel, una Seat Leon GPL, la Montecarlo BRC GT W12, prototipo unico creato in collaborazione con la Montecarlo Automobile, e con una Swift Sport 1600 alimentata a GPL nella Suzuki Rally Cup.

Nel 2013 lancia il Green Hybrid Cup, la prima serie internazionale di auto ibride a propulsione parallela GPL-Elettrica, evoluzione del Green Scout Cup, il  Campionato Italiano delle energie alternative  nato nel 2011 dalla collaborazione tra BRC gas equipment e Kia Motors Company Italia, la quale ha messo a disposizione le 15 Kia Venga 1.6 che prendono parte alle corse. Nel 2016 il Campionato si evolve ancora prendendo parte ad alcune tappe del Campionato Italiano Velocità Montagna.

Dal 2014 il Team affronta inoltre la sfida del Campionato Italiano Rally gareggiando ogni anno con una Ford Fiesta R5 alimentata a GPL, dimostrando così l’alto livello di affidabilità e prestazione dei sistemi BRC in competizione contro le vetture ufficiali a benzina delle storiche case automobilistiche.

Giandomenico Basso, a cui è affidata la vettura, si consacra vice-campione italiano sia nel 2014 che nel 2015.

 

Calcola risparmio

 

Trova l'officina

 

BRC GAS EQUIPMENT: M.T.M. - Via La Morra, 1 - 12062 - Cherasco (Cuneo) - ITALY - Tel. 0172 48.681 - Fax 0172 59.31.13 - info@brc.it

Facebook Twitter Youtube Instagram

 

BRC Racing BRC Electronic Division BRC BRC BRC Gas Service CuboGas BRC Fuel Maker

 

Grafica: Ironika - Sviluppo: etinet.it - Note Legali - Privacy - Disclaimer - Info - © BRC Gas Equipment a Westport Fuel Systems Company ® Diritti riservati P.iva: 00525960043