Dettaglio News

Prezzi carburante: cosa succede e come rimediare al rincaro della benzina


In molti distributori italiani il prezzo della benzina sta superando i 2 euro al litro e pare che questo fenomeno non abbia intenzione di fermarsi. Si pensa che potrebbe addirittura continuare nei prossimi giorni con conseguenze poco piacevoli soprattutto per cittadini, imprese e autotrasportatori.

Chiaramente la situazione attuale sta contribuendo in larga scala all'aumento dei prezzi, ma esistono evidentemente anche altre ragioni, che vanno tenute in considerazione.

Attualmente, una delle maggiori cause del rincaro del petrolio risulta essere l’andamento del prezzo del Brent: l’oro nero estratto dal Mare del Nord, che serve come standard per la formulazione della maggior parte dei prezzi di benzina a livello globale.

A questo dettaglio si aggiunge in minima parte anche il guadagno del gestore del distributore.
Distributori e benzinai, infatti, ricoprono in questo senso una minima parte e possono fare molto poco contro il caro benzina: anche per questo motivo le differenze tra i diversi gestori sono spesso poco rilevanti.

La parte più consistente del prezzo alla pompa è invece dovuta ad accise e tasse in continua crescita.
Ma come è possibile arginare i costi del petrolio, mentre i prezzi di gasolio e di benzina nel nostro paese superano velocemente i 2 euro al litro?

È chiaro per tutti. Questa situazione di forte incertezza non è sicuramente piacevole per nessuno, ma esistono delle soluzioni che potrebbero contrastare l’aumento del prezzo del petrolio e il conseguente rincaro della benzina.

 

Impianto a GPL: la soluzione ideale per rimediare al rincaro

Negli ultimi anni si è spesso sentito parlare di impianto a GPL, delle sue caratteristiche e dei suoi vantaggi. Con il tempo, infatti, è aumentata notevolmente la richiesta di auto che potessero sfruttare al meglio questo gas naturale.

 

Ma cosa è un impianto a GPL e come funziona?

Un impianto a GPL non è altro che un sistema composto da parti meccaniche e da elementi elettronici, che lavorando sinergicamente, garantiscono la corretta alimentazione di un’automobile.

Una volta presa la decisione di trasformare il proprio veicolo a GPL, quest’ultimo viene affidato a un’officina competente e riconosciuta per essere alimentata a GPL dando il via al processo di installazione.
Negli ultimi tempi, la produzione di auto a GPL è cresciuta molto così come sono cresciute le richieste di installare un impianto GPL BRC sulle auto a benzina.

 

I vantaggi dell’impianto a GPL

Come abbiamo già sperimentato, il GPL è un’eccellente fonte energetica alternativa ai combustibili tradizionali e viene impiegato in molti contesti diversi.

In particolare, è un’ottima alternativa alla benzina poiché ha un costo inferiore e inquina meno.

Tra i tanti vantaggi dell’installazione di un impianto a GPL sicuramente rientra la convenienza! Investendo su un motore GPL infatti, potrai risparmiare moltissimo in termini di costi e installazione, se si pensa al prezzo attuale della benzina.
Il GPL risulta essere la soluzione ideale per fare economia sul costo del rifornimento di un’automobile alimentata a benzina, poiché consente di ottenere un risparmio di oltre il 50%, così come verificabile al seguente link

Inoltre, negli ultimi anni sono stati costruiti molti distributori in grado di rifornire i veicoli in tutta l’Italia; paese dove sono attualmente attivi migliaia di distributori che operano con orari estesi soprattutto lungo le autostrade.

Il terzo benefit che si avrà decidendo di installare un Impianto a Gas è la riduzione delle emissioni di CO2. Il calo garantito dai Gas di Petrolio Liquefatti è infatti del 10%, mentre quello derivante dal Gas Naturale è di circa il 23%.
Infine, se si decide di acquistare o installare un impianto a GPL si sarà sottoposti all’esenzione parziale o totale del bollo auto a seconda della propria regione di residenza.

Conclusione

In conclusione, Installare un impianto a GPL BRC converrebbe sia dal punto di vista ambientale che economico perché aiuta a risparmiare e contribuisce attivamente alla riduzione dell’inquinamento.

Se vuoi iniziare anche tu a risparmiare installando un impianto GPL BRC sulla tua auto e contribuire attivamente alla riduzione dell’inquinamento, puoi richiedere un preventivo gratuito e senza impegno compilando semplicemente il preventivatore online.

https://preventivi.brc.it/
 

Oppure puoi trovare l’officina impianti a GPL BRC più vicina a te inserendo facilmente la città in cui abiti.
https://brc.it/trova-officine

In poco tempo riceverai risposta e potrai decidere di procedere alla trasformazione del veicolo a Gas, arginando così il rincaro attuale della benzina!